Visit our online shop: Gambaletti compressivi: addio alle vene varicose

Benessere in sella: Ciclisti e vene varicose

Benessere in sella: Ciclisti e varici


Benessere in sella: Ciclisti e Vene Varicose

Lo sport e la circolazione del sangue

Non c'è dubbio ormai che lo sport è salute. Certi sport aiutano la circolazione venosa, mentre altri, purtroppo, favoriscono picchi di ipertensione non proprio salutari, soprattutto se si era già precedentemente affetti da un'insufficienza venosa o linfatica.

Le vene varicose e il ciclismo: lo sport più consigliato dai flebologi

Per la prevenzione ed il trattamento dell'insufficienza venosa cronica degli arti inferiori (la cosiddetta IVC), bisogna tenere presente che non tutti gli sport sono buoni. La bicicletta è ottima a questo scopo.

La pratica dello sport della bicicletta quindi è molto incoraggiata dai flebologi, che lo considerano molto appropriato: il ciclismo, in effetti, attiva energicamente la circolazione venosa delle gambe.

Questa attività sportiva non è adatta, comunque, per chi ha problemi d'incontinenza alla piccola safena o varici importanti del polpaccio, a meno di non indossare adeguate calze elastiche come quelle della INDESmed in fibra di bambù, che assorbono in modo eccezionale il sudore e mantengono freschi i piedi e le gambe durante la pratica dello sport.

Chi fa running ha un buon ritorno del sangue al cuore; invece i ciclisti hanno spesso problemi di gozzi venosi o varicosi o stenosi venosa, a causa della sella che frena il sangue di ritorno verso il cuore; nulla di strano!, capita spesso che i ciclisti abbiano per questo motivo qualche vena varicosa su gambe e polpacci.

In effetti lo stare seduto per molte ore e piegati in avanti sulla bici(da corsa) riduce la vis a fronte e quindi l'aspirazione centripeta sulla corrente ematica, specie se vi è già una sofferenza varicosa degli arti inferiori.

Lo sport e l'insufficienza venosa cronica

L'insufficienza venosa e le vene varicose legate al ciclismo possono essere trattate in modo molto valido con i gambaletti compressivi giusti, che aiutano a ridurre il gonfiore.

LA COMPRESSIONE

L’uso dei gambaletti compressivi INDESmed è utilissimo per gli sportivi che presentano varici o tendenza alle varici. Numerosi studi dimostrano che l'uso di calze compressive durante e dopo lo sforzo diminuisce enormemente la stanchezza.

Un altro discorso è la prevenzione dei problemi vascolari causati anche dai sempre più frequenti lunghi viaggi intercontinentali in aereo, la cosiddetta « sindrome della classe economica »: succede molto spesso, che a causa della posizione, della lunga immobilità e della scarsa pressurizzazione, si determini un gonfiore dei piedi e delle caviglie, con un alto il rischio di trombosi venosa profonda (che richiederebbe poi una terapia anticoagulante).

In questi casi è consigliabile, sia durante il volo sia durante i lunghi viaggi in macchina o in autobus, specie ora che si avvicina l'estate, indossare le nostre freschissime calze elastiche INDESmed, in fibra di bambù, alzarsi spesso per fare circolare il sangue e infine usare un abbigliamento comodo. L'aerolinea spagnola WAMOS ha adottato i nostri gambaletti INDESmed per i piloti e gli steward... non dico altro !

gambaletti compressivi Tango Sporstwear by INDESmed

Maria Luisa Cappiello
Responsabile Marketing Italia